Manhattan Escorts NYC Escorts
Home / News  / Un ambulatorio ad hoc per i tumori del timo

Un ambulatorio ad hoc per i tumori del timo

C’è una novità per chi soffre di tumore del timo. All’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano (INT) è attivo l’Ambulatorio Multidisciplinare specifico per seguire i pazienti che soffrono di questa forma oncologica rara. È il primo nel suo genere in Italia e non è un caso che sia proprio in INT: l’Istituto è capofila della rete nazionale dedicata ai tumori del timo (TYME) e fa parte delle Reti europee di Riferimento (ERN), vale a dire reti di centri di expertise e prestatori di cure sanitarie organizzate a livello transfrontaliero. Per saperne di più sulla struttura dell’Ambulatorio e sulla malattia, ne parliamo con Giulia Galli, oncologa dell’Unità di Oncologia Toracica, che fa parte del Dipartimento e della Divisione di Oncologia Medica ed Ematologia di INT, Direttore prof. Filippo De Braud.

 

 

Che cos’è il tumore del timo

Si tratta di un gruppo di neoplasie che originano dalle cellule epiteliali del timo, cioè un organo collocato nel torace la cui funzione principale è quella di garantire la maturazione dei linfociti T, globuli bianchi del sistema immunitario. Colpiscono in uguale misura uomini e donne, con un’età media di 40-50 anni, e in nove casi su dieci la forma più frequente è il timoma.

 

 

Un ambulatorio specifico

Ci sono tre figure professionali che non possono mancare nell’Ambulatorio Multidisciplinare specifico per il paziente con un tumore del timo: l’oncologo, il chirurgo toracico, il radioterapista. In questo modo, la persona non ha bisogno di tornare più volte in ospedale, ma incontra in una sola mattinata gli specialisti che hanno un ruolo primario nel programma terapeutico, a tutto vantaggio della qualità di vita del malato ed eventualmente del caregiver. Per prenotare la visita si segue l’iter che vale per tutti con prenotazione attraverso il Centro Unico di Prenotazione.

 

 

I servizi in più

I tumori del timo colpiscono anche i giovani ed è a loro in particolare che viene offerta la possibilità di un colloquio conoscitivo con uno specialista del servizio di psico-oncologia INT. In base a questo primo incontro, è possibile poi decidere insieme se continuare con un percorso che aiuti ad affrontare al meglio la malattia dal punto di vista psicologico. Attraverso l’Ambulatorio Multidisciplinare c’è inoltre la possibilità di avere, nell’arco di 48 ore, una visita con uno specialista dell’Istituto neurologico Besta di Milano in caso di Miastenia gravis, una malattia neurologica che colpisce circa il 30-40% dei pazienti con timoma.

Un ambulatorio ad hoc per i tumori del timo

Oncologa dell’Unità di Oncologia Toracica, Dipartimento di Oncologia Medica ed Ematologia Istituto Nazionale dei Tumori

giulia.galli@istitutotumori.mi.it