Home / Le nostre storie  / L’Associazione Prometeo si riorganizza per essere sempre vicino ai pazienti

L’Associazione Prometeo si riorganizza per essere sempre vicino ai pazienti

Ne parliamo con Giuse Dellavesa

L’Associazione PROMETEO – PROgetto Malattie Epatiche Trapianti Ed Oncologia -ODV è nata nel 1999 dalla volontà di medici e pazienti trapiantati di fegato dell’Istituto Nazionale dei Tumori che si diedero questi obiettivi: offrire accoglienza e vicinanza concreta ai pazienti, promuovere la ricerca e sensibilizzare sulla prevenzione delle malattie epatiche, favorendo la cultura della donazione degli organi. Da allora l’Associazione ha fatto molta strada: ha “costruito” case, supportato con l’erogazione di borse di studio la formazione di medici e la ricerca, formato volontari e realizzato occasioni di informazione rivolte a pazienti e cittadini. Ne abbiamo parlato con la Presidente Giuse Dellavesa.

Oggi stiamo vivendo un periodo che ci obbliga a riorganizzarci in modo da offrire il nostro contributo, tenendo presente la necessità di contenere l’emergenza sanitaria, nel rispetto dei provvedimenti governativi e regionali. Abbiamo rimodulato l’attività per continuare ad offrire sostegno ai pazienti e ai familiari. La sede, infatti, è al momento chiusa ma il lavoro non si ferma: la segreteria risponde ogni giorno al telefono negli orari di ufficio e continua ad essere impegnata nel gestire il quotidiano dell’associazione. Come richiesto dalle nuove norme, al fine di tutelare i pazienti, i volontari hanno sospeso temporaneamente la loro consueta presenza in reparto.

 

 

CasaPROMETEO è aperta

CasaPROMETEO offre alloggio a pazienti e familiari, a condizioni agevolate, in una delle 6 case che si trovano vicino all’Istituto dei Tumori. Casa Lillà, Giglio, Iris, Viola, Rosa e Malva, sono le residenze aperte 365 giorni l’anno per ospitare coloro che ne hanno necessità nei periodi che devono trascorrere a Milano per potersi curare. Gli ospiti che vi soggiornano mediamente in un anno sono circa 500 e nel solo 2019 ne sono stati accolti gratuitamente ben il 30% del totale. L’attività non è stata interrotta in questo tempo di emergenza. Sono stati ridotti alcuni dei servizi in modo da limitare gli spostamenti e il personale è stato dotato dei dispositivi necessari a prevenire la diffusione del virus. PROMETEO non riesce purtroppo ad evadere tutte le richieste di alloggio che arrivano in questi giorni, ma si impegna a fornire tutto il supporto ed altri riferimenti importanti a coloro che chiedono aiuto.

 

 

Una presenza costante

In questo periodo che ci vede tutti costretti nelle nostre case vorremmo più che mai restare in contatto con gli Amici dell’Associazione per far sentire la nostra presenza e la nostra vicinanza e rassicurare che, pur nelle difficoltà di tutti, stiamo pensando a progettare il futuro. Anche noi come molti altri, non sappiamo cosa esso ci riserverà: saremo forse sempre più “connessi” e meno vicini fisicamente, almeno nel medio periodo. Ci auguriamo però di poter continuare a condividere e sostenere valori importanti, quali la solidarietà verso chi ha bisogno a causa della malattia e l’impegno a supportare la ricerca di nuove terapie che la combattano, che possano consentire ai nostri medici di “curare oggi meglio di ieri” come abbiamo fatto insieme in questi vent’anni di vita di PROMETEO.

L’Associazione Prometeo si riorganizza per essere sempre vicino ai pazienti

Presidente Associazione PROMETEO - PROgetto Malattie Epatiche Trapianti Ed Oncologia-ODV Milano

prometeo@istitutotumori.mi.it