Home / Benessere a tavola  / La zucca

La zucca

Il parere di Vittorio Krogh

La zucca è un ortaggio appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae, coltivata fin dai tempi più antichi. È originaria dei paesi caldi, probabilmente dell’Asia Meridionale, India in particolare; ed è tipica dell’autunno, infatti la si trova fresca in settembre, ottobre, novembre.

 

Cosa contiene

 

Il colore giallo-arancio della polpa con tutte le sue sfumature è dovuto alla importante presenza di carotenoidi, β – e a-carotene.

La polpa della zucca è un’ottima fonte di provitamina A e buona fonte di potassio. I suoi semi, invece, contengono proteine, acidi grassi polinsaturi, minerali, carotenoidi, β-carotene e hanno un discreto contenuto di vitamina E.

 

Come si utilizza

 

Solitamente la zucca si consuma cotta, a vapore, al forno o stufata in padella. Ma nessuno ci vieta di consumarla cruda o appena scottata e condita con olio e limone. In generale, le cotture non troppo prolungate, anche se a temperature abbastanza elevate non determinano una particolare riduzione dei carotenoidi. Le lessature prolungate in acqua possono essere un problema. Anche la scorza e i semi della zucca sono commestibili e vanno ad arricchire il contenuto di nutrienti che possiamo assumere mangiando la zucca.

La zucca

Direttore dell’Unità di Epidemiologia e Prevenzione Istituto Nazionale dei Tumori di Milano

vittorio.krogh@istitutotumori.mi.it